Cerca nel blog

Translate

Post più popolari

Cerca nel blog

giovedì 7 luglio 2016

Tinos: L’isola dei miracoli, del vento, dell’amore


Si tratta, per estensione, della terza isola dell’arcipelago delle Cicladi, posizionata al centro del mare Egeo, vicina al Porto del Pireo e a poca distanza delle altre isole Cicladi, quali Mykonos, Syros, Paros , Naxos e Santorini.  Luogo dove convivono armoniosamente i credenti di religione ortodossa e quelli cattolici. 
Tinos, destinazione per tutte le quattro stagioni, isola dell’arte e della cultura è la destinazione ideale per tutti quelli che vogliono combinare diverse attività :
che dire del mare: baie pittoresche, mare cristallino e spiagge incontaminate : ideali per una vacanza rilassante, offrono occasioni per il nuoto, per la pesca e gli sport acquatici. Molto seguiti anche i percorsi per il trekking.
Tinos, famosa fin dall’antichità, come l’isola di Eolo, dio dei venti, che abitava sull’altura di Tziknias prese il nome dalla parola tenok( fidi) in italiano “serpente”, e dal suo primo abitante, Tino.
Tinos della cultura:  Ogni anno a Tinos viene organizzato il Tinos Jazz Festival con concerti e balletti di varie compagnie musicali e teatrali.
Sono molti i piccoli e grandi musei dell’isola che vale la pena visitare, tra questi i più importanti:
Museo del folclore
Museo Arcivescovile Cattolico
Museo della ceramica
Esposizione artistica di Isternia

 Tinos della gastronomia: Ogni mese di Aprile viene organizzato il festival Gastronomico Food Fath Festival! Da non dimenticare sono le feste locali : quella del carciofo, nel paese di Komi,   quella dei capperi a Potamià  e quella dell’origano a Dhio Xorià.
Da assaporare i tipici antipasti e i piatti particolari accompagnati da Rakì (grappa locale)
e dai vini del luogo.  Particolare la colazione con le gustosissime omelette.
 Come arrivare a Tinos:
--Via mare: dal porto del Pireo e di Rafina, ogni giorno per tutto l’anno numerose corse di traghetti e aliscafi. Come pure esiste il collegamento dalle altre isole delle Cicladi e da Creta.
--Con l’aereo: Dall’aeroporto Elefterios Venizelos per le isole di Mykonos, Naxos e poi con il traghetto per Tinos.

Ulteriori informazioni le potete trovare su www.tinos.gr

Nessun commento:

Posta un commento