Cerca nel blog

Translate

Post più popolari

Cerca nel blog

sabato 10 settembre 2016

Olio vino e mandorla paesaggi e sapori della Dieta Mediterranea nel Salento

 Spenti i riflettori sulle spiagge affollate, Il Salento mostra il suo volto più autentico a settembre, quando si raccolgono le mandorle ormai mature, si fa la vendemmia e ci si prepara per la raccolta delle olive. Siamo nel cuore della Dieta Mediterranea, riconosciuta patrimonio immateriale UNESCO, tra Ceglie Messapica, un borgo gioiello dai ricami di pietra, Guagnano, nelle Terre del Negroamaro e Marine di Melendugno, dove il mare si confonde con la vasta distesa di uliveti.



Il consiglio è di soggiornare nelle antiche masserie o B&B  all’ombra dei grandi fichi e degli ulivi per un itinerario tra i silenzi della campagna e borghi gioiello. A venti chilometri da Otranto e da Lecce e a pochi passi dalla spiaggia di Torre dell’Orso, si può soggiornare nelle Masserie Limbitello www.masserialimbitello.com, camere finemente arredate, immerse in una vasta distesa di ulivi e ficheti, nella Masseria Bosco Mazza, www.masseriaboscomazza.it ricavata dal un palazzo nobiliare dei primi del ‘900  e lambita dal bosco da cui prende il nome. Inaugurata da poco ecco Masseria Borgo Sentinella, www.borgosentinella.it che riproduce un villaggio contadino. Sosta poi nel B&B Tenuta Calitre, www.salentobb.com, cinque camere immerse nell’uliveto molto curate, dove si possono acquistare anche prodotti tipici. Sulla via per San Foca si incontra l’agriturismo Antares www.antaresagriturismo.it immerso nella quiete della campagna. Infine per chi ama scoprire la piccola vita quotidiana del borgo la scelta è nel B&B L’ape Trachi a due passi dal centro storico di Melendugno www.bblapetrachi.it, tre ampie camere che si affacciano su un giardino interno. E per chi preferisce il soggiorno in appartamento il consiglio è di rivolgersi all’Agenzia immobiliare Adriatica 2000 (www.sanfoca.it).
Tappa golosa nella Trattoria Acaya (trattoriacaya@libero.it) dove Oliviero Carlino con la sua famiglia ha recuperato le ricette tradizionali salentine e con queste è stata campione, l’anno scorso e per diverse settimane alla Prova del Cuoco, su Rai 1. Per degustare piatti a base di mare appuntamento nel ristorante dell’hotel Belvedere (www.hotelbelvederesalento.com) dalla vista mozzafiato sulla baia di Torre dell’Orso.
L’itinerario sarà sperimentato da un gruppo di giornalisti nazionali e internazionali che hanno aderito ad un Educational organizzato dalla rivista di turismo e cultura del Mediterraneo, Spiagge in partenariato con i COMUNI di Ceglie Messapica e Guagnano, l’associazione di promozione del territorio Pro Loco di Borgagne e partner privati. Si tratta del 41mo educational organizzato in soli nove anni dalla rivista Spiagge, guidata da Carmen Mancarella (www.mediterraneantourism.it). Vi hanno aderito giornalisti provenienti da tutte le parti d’Italia  e dall’estero in rappresentanza di testate nazionali ed internazionali specializzate in turismo
 CEGLIE MESSAPICA - La prima tappa è a Ceglie Messapica, la capita pugliese dell’enogastronomia con le sue 42 osterie su 20mila abitanti, per imparare a fare le orecchiette nella Med cooking school e curiosare tra i forni di pietra che producono il famoso biscotto di Ceglie, con uova, zucchero e mandorle tritate, divenuto presidio slow food. Ceglie incanta con il suo meraviglioso centro storico tra il castello e i palazzi gentilizi. La luce del sole fa diventare dorata la pietra, mentre il bianco calce delle casette contadine illumina il cielo azzurro. Ceglie nasconde un gioiello: le Grotte di Montevicoli, un percorso tra stalattiti e stalagmiti che la natura ha regalato all’uomo.
GUAGNANO - Poi si arriva a Guagnano, 6mila abitanti, 7 grandi cantine che esportano vini di Negroamaro in tutto il mondo per lasciarsi affascinare dalle cascate di uva nelle cantine e inebriarsi con i profumi di uva e di mosto.
MARINE DI MELENDUGNO - Infine si fa tappa nelle Marine di Melendugno per ammirare le morbide e bianche spiagge e i famosi faraglioni di Sant’Andrea e le piscine naturali a Torre Sant’Andrea, Torre dell’Orso, Roca, San Foca e Torre Specchia Ruggeri. Ad  accarezzare un mare trasparente e cristallino sono le chiome degli ulivi secolari, dove si produce l’olio extravergine di oliva dell’antica Terra d’Otranto dop.


Qualche indirizzo:


Med cooking school – Ceglie Messapica (BR)
Tel 0831 38 20 65; 338 71 48 712

Agriturismo Masseria Limbitello
contrada Limbitello Torre dell’Orso – Melendugno
tel. 0832 87 22 71
cell. 329 71389 06 – 328 558 14 16

Masseria Bosco Mazza
Via Roca Nuova
Loc Mazza
73 026 Torre dell’Orso – Melendugno
tel. 339 130 27 86



B&B Tenuta Calitre
SP Melendugno Torre dell’Orso, km 3 – Melendugno
Tel. 333 160 96 95
Tel. 377 1858348

Borgo Sentinella
Torre dell’Orso
SP 297
73 026 Torre dell’Orso – Melendugno
tel 0832 178 52 48

Tenuta Antares
Agriturismo
SP Melendugno – San Foca km 3
73 026 Melendugno (LE)
tel. 0832 88 16 52
Alberto: 329 06 31 924
Elisa: 329 11 46 034

B&B L’ape Trachi
Via V. Gioberti 16
73 026 Melendugno (LE)
tel 349  26 92 784
www.bblapetrachi.it

DOVE MANGIARE
Hotel Belvedere Salento
Via Alessandro Volta 37
Torre dell’Orso – Melendugno
Tel. 0832 84 12 44
www.hotelbelvederesalento.com

Trattoria Acaya
Via Vito Rugge 13
73 029 Acaya Veronole
tel. 347 408 4175
320 53 43 126
trattoriaacaya@libero.it

In cantina, dove acquistare i vini

Cantina San Donaci
Via Mesagne 62
San Donaci
Tel 0831 68 10 85
www.cantinasandonaci.eu


Associazioni di volontariato e promozione del territorio
Pro Loco Borgagne
prolocoborgagne@libero.it


Nessun commento:

Posta un commento